PREVIOUS|NEXT

Migliori Canali Wifi Guida


Nel caso successo rete wifi 2, 4 Ghz, ci dirà qualora conviene configurare il router a trasmettere su canale 1, 6 o 11. WifiInfoview è un piccolo leggero tool portatile che permette di vedere tutti i dettagli delle reti wifi nelle vicinanze e che permette di capire la potenza di segnale su ogni canale successo rete, da 1 a 100 a seconda successo quando prende meglio. Xirrus Wifi Inspector è un ottimo tool per fare la verifica delle reti wifi in circolazione e trovare la migliore per seconda della potenza del segnale, del canale adottato e cosi via. Qualora poi ci si trovasse in una zona ricca di interferenze, con tanti Access Point Wifi, router o schede di rete (come in un grande ufficio) le interferenze potrebbero degradare il segnale wifi della propria rete. In due articoli ho già parlato di come ottimizzare la ricezione wifi del proprio computer: una volta segnalando un tool che evita i rallentamenti provocati dalla continua ricerca di reti disponibili fermando il servizio WLAN (in XP Zero Configuration); l'altro su come installare un rete wireless e un router wifi.

Rappresentazione grafica della sovrapposizione dei canali nella banda per 2, 4 GHz. Eccoti perciò che in codesto semplice articolo andrò a spiegarti come trovare il canale Wi-Fi migliore. Per conoscere come risolvere i problemi più comuni di connessione lenta tramite WiFi, potete leggere il nostro approfondimento.

NetStumbler però non viene più sviluppato, funziona bene su Windows Xp ma ha problemi su Vista e Windows 7 quindi ci vuole qualche nuova alternativa. Il più famoso di essi si chiama NetStumbler, un vecchio programma pluripremiato, utilizzato anche come base per il crack delle reti perchè le identifica in ogni dettaglio. Osservando la quest'ultimo avevo detto che il segnale radio è in grado di essere disturbato da ostacoli fisici come porte e finestre e, soprattutto da altre sorgenti radio come i telefoni portatili, i cancelli elettrici, il forno a microonde. Aggiungi pertanto una priorità nel tuo dispositivo da mano WiFi per selezionare per preventivamente "mywifi-an" e solo in seguito "mywifi-bgn".

Come anticipato si deve scegliere un canale che non sia utilizzato da nessuno, per prestazioni ottimali questo però non finiamola: devono essere liberi anche i canali adiacenti, più sono e meglio è. Dalla schermata iniziale (saranno necessari alcuni secondi con lo scopo di l'avvio del programma, in quanto effettua la scansione dei canali wifi) potrebbe essere possibile vedere immediatamente la situazione nella vostra zona. Il canale corrente di ciascuna connessione è appropriato sotto il nome della rete nella lista successo quelle individuate dall'app. Con lo scopo di individuare il miglior canale Wi-Fi su Windows mediante WiFi Analyzer devi: arrivare su Microsoft Store, inseguire WiFi Analyzer e selezionare Scarica l'app per avviare il download, installare l'applicazione su Windows e al termine dell'installazione, aprirla. La finestra che appare è una sorta di panoramica di tutti i punti successo accesso wireless nel raggio del tuo router: per aggiornare la panoramica, preferire Esegui scansione (il riepilogo della diagnostica fornisce una singola panoramica dell'analisi e il canale Wi-Fi migliore nell'area del router).

A differenza di una radio FM, dove ogni stazione ha il suo canale ben definito, per il segnale wifi un canale sconfina anche in altri e si creano facilmente affollamenti. Oggigiorno, è possibile reperire in vendita access point osservando la grado di supportare entrambe le frequenze WiFi.

Per sfruttare tale tipologia successo rete è però indispensabile che anche i dispositivi di destinazione della collegamento siano dotati del supporto a quest'ultima. Dopo avere installato l'applicazione, sarà automaticamente visualizzato un grafico che mostra i canali wireless che sono maggiormente utilizzati, più altre informazioni utili.

Non ti resta che provare subito e ti stupirai di quanto sia facile, veloce e soprattutto un'ottima scelta, trovare il migliore canale WiFi per te. Anche se non lo hai mai fatto preventivamente, dopo le nostre spiegazioni, chiare e basilari, trovare il canale WiFi ideale sarà per te un'operazione veloce. Adesso dovresti possedere capito alla perfezione in quale modo trovare il canale WiFi migliore.

, uno dei più semplici è cambiare il canale WiFi predefinito in quello meno congestionato. In seguito aver annotato il canale wifi migliore, bisogna cambiarlo manualmente, una procedura molto semplice, che può esserci fatta in pochissimi secondi.

Gli Access Point aggiuntivi possono essere configurati con i medesimi SSID e password del modem per consentire il collegamento dei terminali Wi-Fi di casa senza bisogno di riconfigurarli. Gli Access Point garantiscono prestazioni migliori rispetto ai repeater, ma è necessario predisporre un collegamento Ethernet tra il modem e gli Access Point aggiuntivi. L'utilizzo di un repeater aumenta il traffico sul canale radio ed è per codesto sconsigliabile utilzzare più repeater in cascata (repeater collegato ad un repeater).

Se, sulla carta, le WiFi a 2, 4 GHz consentono di ottenere un raggio di copertura più ampio, nelle aree metropolitane più densamente popolose, passare dalle frequenze dei 2, 4 GHz per quelle dei 5 GHz aiuta a risolvere problemi di instabilità della collegamento wireless perché sono certamente molte di più le WiFi che usano le prime frequenze rispetto a quelle che adoperano le secondo. Facendo riferimento al pannello di configurazione del router, è possibile selezionare quali bande utilizzare e gli identificativi (SSID) da associare a ciascuna rete. In questa sezione potrebbe essere possibile modificare vari parametri, e anche il canale WiFi utilizzato dal router stesso.

Parte del segnale, infatti, andrà inevitabilmente a sovrapporsi coi canali vicini. La modifica del canale trasmissivo dal pannello di configurazione del router, comunque, può non essere risolutiva. Un sistema che permette di impiegare una o più unità WiFi per "rilanciare" il segnale con lo medesimo SSID è NETGEAR Orbi (vedere questi articoli). Di norma gli i range extender WiFi devono esserci configurati con un infatti SSID, diverso da quello utilizzato dal router. ), si potrà disattivare temporaneamente il modulo WiFi così da disconnettere qualunque dispositivo collegato in modalità wireless.

In calce alla scheda Analizza, WiFi Analyzer suggerisce il canale che sarebbe preferibile utilizzare. Facendo clic sul penultimo pulsante, si può richiedere di applicare su ciascun segnale l'identificativo (SSID) della corrispondente rete WiFi. Si tratta di un'app Windows Store gratuita quale non solo visualizza, sia in forma testuale che grafica, le WiFi vicine ma offre consigli pratici per la scelta del migliore canale trasmissivo.

L'obiettivo pratico potrebbe essere trovare la rete wifi migliore a cui collegarsi quando ci si riesce a trovare in giro e si vuole sfruttare la connessione internet di una rete wireless libera non protetta da password. Da un punto di vista economico, è bene sapere quale il costo dei router WiFi che supportano la banda 5 GHz è maggiore rispetto ai router WiFi su cui è possibile attivare solo la banda 2. 4 GHz. Avanti procedere, installa un analizzatore WiFi di terze parti (per esempio INSSIDER, gratuito per dispositivi Windows e Android) per reperire reti WiFi funzionanti con le tue vicinanze. Specifichiamo quale le interferenze non vengono effettuate eliminate, ma essendo una banda meno usata e avendo più spazio relativamente alla 2. 4 Ghz, le possibilità che il segnale sia disturbato sono davvero minime, perché i vari dispositivi interni ed esterni non lavorano su questo tipo di frequenza. Per cambiare il canale wifi devi accedere al pannello di configurazione del modem/router, non tutte le marche e modelli prevedono la stessa procedura quindi bisogna leggere il manuale di istruzioni, scaricabile anche dal sito del produttore.

La banda a 5 GHz (802. 11n e 802. 11ac) offre in effetti molto più spazio libero alle frequenze più alte. Sarebbe un ambiente perfetto poter parlare con ciascuno i vicini e impostare ogni router sui canali 1, 6, 11. Nel momento in cui si utilizza 802. 11n con canali a 20 MHz, scegliere quelli 1, 6 e 11. Con le reti dove i dispositivi si alternano per comunicare, ci vuole tempo preventivamente che ognuno di loro aspetti il proprio turno. I canali più popolari per il Wi-Fi a 2, 4 GHz vengono effettuate 1, 6 e 11, perché non si sovrappongono l'uno con l'altro.

Non si tratta di una richiesta superflua: la selezione che si opererà ha conseguenza diretta sul comportamento del modulo WiFi del router. Se si volesse provare per cambiare il canale trasmissivo lato router, per collegarsi alla sua interfaccia successo amministrazione basterà aprire il browser e digitare l'IP privato nella barra degli indirizzi. Il primo pulsante in basso a sinistra, invece, consente di far passare dalle frequenze dei 2, 4 GHz a quelle dei 5 GHz e viceversa. Per ogni segnale viene anche indicata la corrispondente potenza rilevata dalla scheda WiFi del portatile in uso.

Con lo scopo di risolvere questo problema basta comprare un modem router dual band, che sono chiamati cosi perchè usano la banda 2, 4 GHz ma anche la 5 GHz, che è meno usata. Qui troveremo di solito un menù a tendina dove in alternativa alla voce AUTO osservando la molti router si è in grado di selezionare uno dei 13 canali, Alcuni di noi si divertono a compiere delle prove variando il canale per poi selezionare quello con cui si hanno risultati ottimali. Puoi effettuare la modifica del nome SSID della web anche dall'interfaccia web del modem all'indirizzo http://192.168.1.1, nella sezione per la configurazione del Wi-Fi (o Wireless).

In genere la configurazione predefinita del canale è "automatico" e il modem/router sceglie autonomamente il canale su cui operare. L'ultima visualizzazione ci mostra una singola lista delle WiFi a portata, con SSID (nome), MAC address, frequenza, sicurezza e intensità del segnale. La seconda modalità potrebbe essere quella che c'interessa successo più perché, con propria visualizzazione come "spettro", permette di vedere a colpo d'occhio quali sono i canali occupati dalle WiFi nella portata dello SmartPhone, con il relativo SSID (nome) e l'intensità del segnale. Ma procediamo per gradi e iniziamo col descrivere come funzionano le WiFi comunemente utilizzate per la connessione dei dispositivi informatici. Per i modem Technicolor forniti da Tiscali, ad esempio, digitate 192. 168. 1. 254, accedete alla sezione Rete domestica e poi a Wireless.

alla quale connettersi, tenendo conto della potenza del segnale e del canale meno utilizzato fra le reti disponibili. Scoprire qual è il miglior canale WiFi nella nostra zona è un'operazione piuttosto semplice che si può eseguire in pochi secondi grazie a una miriade di programmi gratis come per esempio: Wi-Fi Inspector di Xirrus e WifiInfoView di NirSoft, e l'applicazione Analizzatore WiFi per Android.

Considera che non esiste un'unica soluzione, infatti le cause del rallentamento potrebbero esserci tante, quindi prova a seguire tutti i consigli per essere sicuro successo ottimizzare al massimo la tua velocità internet con il Wifi. In questa guida ho scritto tutte le operazioni che puoi fare per poter velocizzare internet.

Cliccando su Reti si otterrà l'elenco delle reti WiFi via a via rilevate mentre il pulsante Connesso fornisce tutti i dettagli sulla rete wireless alla quale si è collegato (potenza del segnale e massimo valore successo throughput ottenibile) nonché dati del router (compresi IP privato e IP pubblico). Se si utilizzano dispositivi moderni, la scelta successo un router "AC" (compatibile 802. 11ac) aiuta per migliorare enormemente le velocità di trasferimento dati ciononostante gli ostacoli si superano meglio utilizzano le frequenze sui 2, 4 GHz (mentre 802. 11ac lavora solamente sui 5 GHz seppur estremizzando il concetto di MU-MIMO: Che cos'è MU-MIMO e può realmente migliorare la connessione WiFi? ). Tutti i router in commercio sono ormai dual band: essi possono permettersi di cioè configurare due reti WiFi a sé stanti che funzionano su spettri di frequenza del tutto diversi: in un caso vengono usate le tradizionali frequenze sulla banda dei 2, 4 GHz viceversa nell'altro si usano i 5 GHz. In questo articolo vedremo un semplice algoritmo che ci consente di determinare quale sia il canale WiFi 2. 4 GHz migliore da utilizzare per la nostra rete. In conclusione, chi utilizza il router wireless, potrebbe fare una verifica sui canali mentre quando ci si trova in giro, utilizzare programmi in quale modo InSSIDer prima di selezionare a quale rete collegarsi (nel caso ci sia questa possibilità di scelta), è assolutamente decisivo.

da ultimo la quarta il Grafico Temporale vi mostra l'andamento nel tempo dell'intensità espressa in db delle reti scansionate. Di solito vi informano sui nomi delle connessioni vicine, su che canale usano, e sul tipo di protezione quale hanno. Un analizzatore è una applicazione programmata con lo scopo di scannerizzare le reti intorno a voi, ed informarvi sulle loro caratteristiche. Non c'è bisogno di esserci esperti, basta un analizzatore di rete. Quale selezionare fra i tre, dipende dalle connessioni vicine a voi.

Una singola volta installato il programma, dal menu a tendina si deve scegliere la scheda di rete wifi per poi far partire la scansione di reti vicine. Di seguito, invece, vediamo i programmi per PC per scoprire la potenza di segnale wifi su PC ed anche tutti i dettagli di ogni rete wifi, compreso anche anche il canale più libero.

Gli Access Point aggiuntivi possono essere configurati con i medesimi SSID e password del modem per consentire il collegamento dei terminali Wi-Fi di casa senza bisogno di riconfigurarli. Gli Access Point garantiscono prestazioni migliori rispetto ai repeater, ma è necessario predisporre un collegamento Ethernet tra il modem e gli Access Point aggiuntivi. L'utilizzo di un repeater aumenta il traffico sul canale radio ed è per codesto sconsigliabile utilzzare più repeater in cascata (repeater collegato ad un repeater).

Una volta avviata, l'app in automatico rileverà le reti WiFi vicine e per ognuna di esse riporterà annesse informazioni come potenza del segnale, protezione e il numero del canale WiFi (CH) da esse impiegato. Dati alla mano ora non resta che settare sul proprio router un canale WiFi differente da quelli già occupati dai dispositivi rilevati da WifiInfoView. Anche in questo caso come si può accorgersi nell'esempio sopra in figura, una volta avviato WifiInfoView rileverà automaticamente le reti WiFi della nostra zona e fra le tante informazioni, per ognuna successo esse riporterà anche il numero del canale che sta utilizzando quel modem/router. infine, una volta terminata l'analisi, potrai facilmente capire quali sono i canali wireless migliori da utilizzare sia sulla banda a 2, 4 GHz che persino sulla banda a 5 GHz. Se i tuoi dispositivi perdono troppo facilmente il segnale wireless può darsi allora che la colpa non sia delle loro impostazioni ma, piuttosto, che ci siano altre reti wireless presenti con le tue immediate vicinanze che purtroppo causano dei problemi di interferenze.

La cosa che più mi fa indispettire è la connessione successo internet lenta, quando provo a vedere un video su youtube e si blocca o quando provo a scaricare qualcosa e ci mette un eternità; per questo motivo ho letto tantissime guide su internet per capire le cause che rallentano internet. In particolare disattivando la modalità 20/40 khz, la web non viene vista ciononostante questo penso sia ovvio abitando in unn condominio, mentre per il preambolo, al momento settato su corto, non noto nessuna differenza. In relazione alla seconda domanda, le impostazioni del WIFI le ho fatte anche in modalità avanzata, provando a disattivare la modalità 20/40 khz, con preabolo lungo e breve. Nella configurazione per 5Ghz, tutto funziona abitualmente e in maniera efficente, anche perchè come settaggio non esiste la configurazione automatica, ma che in ogni caso nel mio caso mediante il canale 44 va benissimo.

In casi come questo potresti trarre vantaggio dall'uso dei canali 40, 80 e 160MHz. A partire da 802. 11n e 802. 11ac, la tecnologia wireless è diventata molto più avanzata. se scegli il canale 1, ma il tuo vicino usa il canale 2, allora vorrai passare a 11 con lo scopo di evitare completamente la sovrapposizione, eppure 6 può funzionare anche se non meglio.

La decisione del canale diventa quindi importante per trovare la rete migliore a cui collegarsi e per non diminuire la potenza della propria rete wireless per casa. Prima però di vedere quali strumenti si possono utilizzare per distinguere le reti wifi tra loro e trovare quella non solo attiva e libera ma anche più veloce, vediamo un minimo di capire di caratteristica si parla. Infatti, entrambe le bande di frequenza sono performanti, ma per seconda dei casi è meglio abilitare l'una o l'altra sui router WiFi della propria rete. Ci sono 2 bande successo frequenza utilizzate per il WiFi, chiamate 2. 4 Ghz e 5 Ghz, anche dette banda b/g/n e banda a/n/ac rispettivamente. A questo punto, il collegamento e la ottima fattura del segnale dovrebbero essere migliori rispetto all'inizio, perché avremmo avremmo scelto il miglior canale wifi disponibile con il minore numero di connessioni.

Qualora hai una casa molto grande o se è divisa su più piani può essere necessario impiegare più amplificatori di segnale. Devi considerare anche se ha incorporato un connettore Ethernet, cosi da poter collegarci un pc o una console con il cavo anziché usare il WiFi. Gli amplificatori successo segnale sono abbastanza economici, alcuni costano anche meno di 20€, però devi tenere in considerazione aspetti come cosa può supportare e che velocità ha. Dopo aver finito i passi precedenti hai ancora il segnali WiFi debole? In questo modo potrai trovare le connessioni che fanno rallentare la velocità di internet.

Non si tratta di una richiesta superflua: la selezione che si opererà ha conseguenza diretta sul comportamento del modulo WiFi del router. Se si volesse provare per cambiare il canale trasmissivo lato router, per collegarsi alla sua interfaccia di amministrazione basterà aprire il browser e digitare l'IP privato nella barra degli indirizzi. Il primo pulsante in basso a sinistra, invece, consente di far passare dalle frequenze dei 2, 4 GHz a quelle dei 5 GHz e viceversa. Per ogni segnale viene anche indicata la corrispondente potenza rilevata dalla scheda WiFi del portatile in uso.

Una volta eseguita la scansione elaboriamo i dati ottenuti generando delle statistiche, in cui valutiamo un peso da associare al canale e se i canali adiacenti a destra ed per sinistra di ogni canale (fino a 2 canali) sono liberi o occupati. Fase 2: Elaborazione delle Statistiche in questa fase vengono elaborate (per ogni singolo canale) le statistiche relative al peso da assegnare (definito da un'apposita funzione) e viene verificato se i canali adiacenti sono liberi o occupati.